Consorzio Tutela Doc Friuli Latisana

Doc Friuli Latisana
 
Istituzionale
 
Produttori
 
Vini
 
Eventi
 
Contatti
 
Links

Statuto

Art. 8 - SANZIONI
Il Consorzio può vincolare i propri associati ad un corretto comportamento volto alla massima valorizzazione dell’immagine e del prestigio della/e denominazione/i tutelata/e.
Nei confronti dell’associato che non rispetti il presente statuto, i regolamenti interni e le delibere consiliari, il Consiglio di amministrazione può, in relazione alla gravità dell’infrazione, comminare le seguenti sanzioni:
a) censura con diffida al versamento dei contributi associativi e relativi interessi maturati;
b) sospensione temporanea dal Consorzio;
c) esclusione dal Consorzio.
Nessun provvedimento può comunque essere adottato se l’interessato non sia stato invitato, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento, a regolarizzare la propria posizione entro trenta giorni o a far pervenire, se lo ritenga opportuno, chiarimenti e giustificazioni.
I provvedimenti di cui sopra devono essere comunicati agli interessati entro quindici giorni dalla delibera mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
Contro i provvedimenti sanzionatori previsti dal presente articolo, l’interessato può instaurare controversia ricorrendo al collegio arbitrale, nei modi e termini previsti dall’articolo 23.
Il ricorso validamente presentato provoca la sospensione dell’irrogazione delle sanzioni.

Art. 9 – PERDITA DELLA QUALITA’ DI CONSORZIATO
La perdita della qualità di consorziato può avvenire per recesso, decadenza, esclusione.
In ogni caso di risoluzione del rapporto consortile, l’associato deve assolvere tutti gli obblighi finanziari assunti e non può riavere alcun contributo versato ancorché il rapporto si risolva in corso di esercizio.

1 2 3 4 [5] 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

P.IVA 80011770304